ANZIANITA’ : NO PROBLEM

Vecchiaia è un termine che indica l’età in cui una persona inizia a mostrare i primi segni di cedimento sia nell’ambito fisico che mentale.

 

Gli anziani contano una fetta sempre più grande della nostra popolazione e sono anche colore che giorno dopo giorno affrontano più problematiche per quanto riguarda la salute e lo stare nella società.

 

Secondo i dati di recenti studi si può ben capire che la società è prossima nell’affrontare esigenze di ogni tipo per una così ampia fascia di anziani.

 

Un tempo anche un sessantenne era considerato anziano, mentre oggi sembra impossibile inserirlo in questa categoria data la lunga aspettativa di vita. Una persona che anni fa poteva essere chiamata “anziana” oggi può ancora essere utile alla società ed è nel pieno del suo benessere psico-fisico.

 

Purtroppo non sempre l’anziano in questione può continuare a dare un contributo significativo alla società. Immaginate una vita passata a lavorare per un’azienda, uscire con la famiglia,organizzare vacanze e crescere dei figli, quanto può essere dura non avere più la stessa routine ma soprattutto chiedere aiuto anche per la più piccola cosa?

 

Arrivare alla pensione per molti vuol dire libertà ma per altri può segnare un cambiamento di vita troppo improvviso e radicale tant’è che può addirittura portare alla depressione.

 

L’anziano si sentirà così tagliato fuori da quella che una volta era la sua vita, non si sentirà più al passo con i tempi e parte integrante della società,troppo avanti per lui.

In situazioni particolarmente rare ma non impossibili si può arrivare a quella che è la solitudine.

 

Quando i membri della famiglia hanno la giornata occupata e piena di cose da fare l’anziano potrebbe rimanere solo in casa quando magari gli farebbe piacere una chiacchiera o una passeggiata con qualcuno. Magari non si ha per forza un handicap grave ma ricordiamoci che anche un piccolo acciacco dell’età può condizionare l’umore e soprattutto la vita.

Non si sa bene come definire lo stato di anzianità, da una parte ci sono le problematiche dell’età da sopportare, dall’altra è probabilmente il momento più importante per vivere a pieno la vita.

Oggi giorno sembra ci siano molte porte aperte per le esigenze degli anziani. Alcune parti della società si sono adoperate creando tantissimi servizi per gli anziani. Basti pensare all’università della terza età, ricca di attività e corsi dedicati alle passioni e alla cultura, corsi di ballo, cucito, cinema e tutto ciò di cui si può fare richiesta.

 

Tantissimi anziani anche se in pensione continuano a lavorare o si inventano un mestiere o un hobby. Altri si dedicano al volontariato e alla politica nella propria città.

 

Come si può omettere la cosa più importante ed essenziale del mondo degli anziani?

 

Chi di noi non è cresciuto con la presenza anche di un solo nonno che l’ha cresciuto e viziato?

 

Da una parte aiutano i proprio figli economicamente dall’altra aiutano a crescere i bambini. Come sappiamo gli anziani sono una fonte inestimabile di memoria ed esperienza e con la loro presenza ci ricordano costantemente di una realtà che ci riguarda indirettamente.

Lascia un commento

Chiudi il menu